Il progetto

Cos’è Irrisat?

Pilotaggio dell’irrigazione a scala aziendale e consortile assistito da satellite.

Nato dalle precedenti esperienze del Piano Regionale di Consulenza Irrigua in Campania, IRRISAT è la proposta innovativa per migliorare la gestione delle risorse idriche in agricoltura.

Il progetto ha per obiettivo lo sviluppo e l’applicazione di un sistema di supporto all’irrigazione, sia a scala aziendale che consortile, basato sull’impiego di immagini satellitari.

L’osservazione dallo spazio delle superfici agricole viene utilizzata per il monitoraggio dello sviluppo delle colture, con un dettaglio di 20×20 m. È così possibile valutare il quantitativo massimo di acqua da utilizzare per irrigazione (consiglio irriguo) entro poche ore dall’acquisizione satellitare.

L’informazione viene distribuita agli utenti finali, singole aziende agricole e consorzi di bonifica ed irrigazione, attraverso telefonia cellulare (SMS) ed Internet (e-mail e pagine dedicate Web-GIS). Il servizio è attivo nelle stagioni irrigue 2011, 2012 e 2013 nella Piana del Sele (Salerno) e nelle zone irrigue della Campania nord occidentale.

Irrisat è un esempio importante di utilizzo delle tecnologie di osservazione della Terra nella gestione del territorio. Il know-how tecnico e scientifico presente in Irrisat è un valore aggiunto d’importanza strategica per la salvaguardia delle risorse idriche in Campania.

 

Programmazione irrigua è risparmio per l’ambiente e per le aziende del settore.

Irrisat è un consorzio per il pilotaggio dell’irrigazione a scala aziendale e consortile, nato da un progetto cofinanziato dall’Unione Europea, attraverso il fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale. Rientra nelle attività del Bando di attuazione della Misura 124 HC “Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie nei settori agricolo e alimentare e settore forestale” del PSR 2007-2013 (D.D. n.44 del 14.06.2010).

Irrisat è stato approvato e ammesso a finanziamento con DRD n.770 del 22.12.2010 ed ha avuto inizio il 19 maggio 2011. Il partenariato, costituito in Associazione Temporanea di Scopo (ATS) il 17.11.2010, è così composto:

  • Capofila: Remote Sensing Laboratory for Environmental Hazard Monitoring (RESLEHM) dell’Università degli Studi di Salerno;
  • Azienda Agricola Antonio Palmieri (Capaccio, SA);
  • Azienda Agricola Compagnone Silvio (Pietramelara, CE);
  • ARIESPACE s.r.l., Napoli, Spin-off company dell’Università di Napoli Federico II;
  • GEOSYSTEMS GROUP s.r.l., Benevento;
  • Istituto Sistemi Agricoli e Forestali del Mediterraneo del Consiglio Nazionale delle Ricerche;
  • Consorzio di Bonifica in Destra del fiume Sele;
  • Consorzio di Bonifica Paestum – Sinistra Sele;
  • Consorzio di Bonifica Sannio-Alifano;
  • Federazione Regionale Coldiretti Campania.